Consegna gratuita sopra ai 49,90€

Blog

BANDO RIGENERAZIONE IMPRESE TURISTICHE VENETO

SOGGETTI BENEFICIARI

Possono presentare domanda le PMI (micro, piccole e medie imprese), in possesso dei requisiti previsti dal bando, che gestiscono e/o sono proprietarie di strutture ricettive alberghiere, all’aperto, complementari o in ambienti naturali.

ENTITÀ E FORMA DELL’AGEVOLAZIONE

a)      regime di aiuti ai sensi e nei limiti del Regolamento (UE) “de minimis” n. 1407/2013. L’intensità massima dell’aiuto previsto, nella forma di contributo in conto capitale a fondo perduto, è del 70% della spesa ammissibile per la realizzazione del progetto.

b)     Sono ammissibili ai fini del presente bando gli interventi con importi complessivi di spesa ammissibile non inferiori a euro 50.000,00 (contributo minimo euro 35.000,00) e fino ad un massimo di euro 170.000,00 (contributo massimo concedibile euro 119.000,00). b) regime di aiuti compatibili con il mercato interno ai sensi del Regolamento (UE) “Aiuti agli investimenti a favore delle PMI”.

c)      Per le micro e piccole imprese l’intensità massima dell’aiuto previsto, nella forma di contributo in conto capitale, è del 20% della spesa ammissibile per la realizzazione del progetto. Per le medie imprese l’intensità massima dell’aiuto previsto, nella forma di contributo in conto capitale, è del 10% della spesa ammissibile per la realizzazione del progetto.

d)     Sono ammissibili ai fini del presente bando interventi con importi complessivi di spesa ammissibile non inferiori a euro 100.000,00 e fino ad un massimo di euro 600.000,00.

TIPOLOGIA DI PROGETTI AMMISSIBILI

Ai fini del bando, e allo scopo di promuovere uno sviluppo turistico sostenibile, sono ammissibili al sostegno gli investimenti riguardanti la struttura ricettiva oggetto della domanda tesi a favorire la transizione digitale ed ecologica dell’impresa, la piena accessibilità delle strutture ricettive e l’innovazione di prodotto e/o di processo, con particolare riguardo alle seguenti tipologie di operazione:

a) Interventi per la riduzione dell’impatto ambientale e del consumo di risorse (energia/acqua), per l’utilizzo di fonti energetiche alternative e per l’ammodernamento strutturale e tecnologico orientati alla piena sostenibilità ambientale. Questi interventi, di efficientamento e autoproduzione energetica, potranno interessare la struttura ricettiva con riferimento alle fasi di riscaldamento, raffrescamento, produzione di acqua calda sanitaria, consumo e produzione di energia elettrica (illuminazione, refrigerazione, ascensori, elettrodomestici e altre apparecchiature elettroniche nei locali ristorante, bar e lavanderia) e consumo idrico.

b) Interventi che prevedano strumenti tecnologici hardware e software, cyber security, intelligenza artificiale, machine learning, soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività, domotica.

c) Interventi finalizzati a garantire la migliore accessibilità delle strutture ricettive per le persone con disabilità.

  

SPESE AMMISSIBILI

• Opere di impiantistica

• opere edili/murarie

• strumenti tecnologici, comprese le dotazioni informatiche hardware e software

• attrezzature, macchinari e arredi funzionali al progetto

• spese per i servizi connessi agli interventi di innovazione digitale

 • spese connesse all’ottenimento della/delle certificazioni di qualità, di sicurezza, ambientali o energetica

• Spese generali: calcolate con un tasso forfettario del 5% della somma dei costi di cui alle precedenti categorie di spesa a), b), c), d) ed e).

SCADENZE

Invio domande a partire dalle ore 10.00 del 18 aprile 2023 fino alle ore 17.00 del 11 luglio 2023.

Condividi l'articolo

it_ITItalian